Primary long bicipital tenosynovitis
LEGGI IL PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO

AREE ANATOMICHE



VOLVER

GLOSSARIO DELLE MALATTIE

NOMETESSUTOTIPO DI PATOLOGIE
Cellulite Cute Cellulite
Dolore cervicale e lombare aspecifico acuto e cronico Muscolo Lombalgia idiopatica
Disturbi proliferativi del tessuto connettivo Tessuto connettivo Fibrosi
Capsulite adesiva Articolazione Capsulite
Tendinopatia calcifica della spalla Tendini Tendinopatia
Dolori e fastidi muscolari acuti e cronici Muscolo Gestione del dolore
Tendinopatia cronica distale del bicipite Tendini Tendinopatia
Tendinopatia cronica prossimale del tendine popliteo Tendini Tendinopatia
Patologie secondarie ai punti trigger ed alla sindrome dolorosa miofasciale Muscolo Sindrome dolorosa miofasciale
Gomito del golfista Tendini Tendinopatia
Lesioni cutanee acute e croniche dei tessuti molli Cute Ferite
Linfedema primario e secondario Cute Linfedema
Sindrome dolorosa del grande trocantere Tendini Tendinopatia
Tendinopatia inserzionale dell'achilleo Tendini Tendinopatia
Osteoartrite del ginocchio Articolazione Osteoartrite
Periostite tibiale Tendini Tendinopatia
Tendinopatia della parte mediale del tendine d'achille Tendini Tendinopatia
Sindrome di osgood-schlatter Osso Disturbo dello sviluppo muscolo-scheletrico
Punti trigger Muscolo Sindrome dolorosa miofasciale
Tendinopatia rotulea Tendini Tendinopatia
Sindrome da conflitto sub-acromiale Tendini Tendinopatia
Fascite plantare Tendini Tendinopatia
Primary long bicipital tenosynovitis Tendini Tendinite
Spasticità Sistema nervoso centrale Paralisi cerebrale e ictus
Fratture da sforzo Osso Fratture
Mancate saldature di fratture delle ossa superficiali Osso Fratture
Gomito del tennista Tendini Tendinopatia
VOLVER

PIÙ INFORMAZIONI

La tenosinovite del capo lungo del bicipite (CLB) (tenosinovite CLB) è una delle cause più comuni del dolore anteriore alla spalla ed è spesso confusa con l’artrite dell’articolazione della spalla.

La patologia è favorita dall’anatomia esclusiva del tendine del CLB che parte dal tubercolo sovraglenoideo e dal cercine glenoideo superiore per scorrere in obliquo attraverso l’articolazione della spalla (articolazione gleno-omerale), formando un arco al di sopra della testa dell’omero. Il tendine del CLB scorre verso l’alto durante l’adduzione, la rotazione interna e l’estensione dell’articolazione della spalla, e verso il basso durante l’abduzione, la rotazione esterna e la flessione dell’articolazione della spalla.

Di conseguenza, qualsiasi movimento dell’articolazione della spalla può causare irritazione del tendine del CLB, determinando potenzialmente tenosinovite del CLB e dolore grave lungo il tendine del CLB. Questo dolore potrebbe a sua volta limitare il movimento dell’articolazione della spalla, facendo della tenosinovite del CLB uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo di capsulite adesiva della spalla. La porzione prossimale del tendine del CLB è intra-articolare ma extra-sinoviale. La guaina sinoviale del tendine del CLB comunica direttamente con l’articolazione gleno-omerale e termina in una tasca cieca che si trova all’estremità distale della scanalatura del bicipite. Poiché il tendine del CLB e la sua guaina sono adiacenti e strettamente correlati l’uno con l’altra, sono spesso colpiti entrambi contemporaneamente (giustificando così il termine tenosinovite).

La causa esatta o il risultato delle lesioni sono però ancora controversi. Molto recentemente è stato osservato che nella maggior parte dei casi, il dolore anteriore della spalla attribuito al tendine del CLB non è dovuto a un processo infiammatorio. I reperti patologici della porzione extra-articolare del tendine del CLB e della guaina sinoviale sembravano invece essere simili ai reperti patologici relativi alla tenosinovite di de Quervain del polso e potrebbero essere dovuti a un processo degenerativo cronico simile a questa e ad altre tendinopatie (inclusa la fascite plantare).

La diagnosi si basa sulle caratteristiche cliniche della patologia e sulla diagnostica per immagini (ecografia, risonanza magnetica).

Il trattamento conservativo comprende iniezioni di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e di corticosteroidi nella guaina tendinea. L’iniezione di corticosteroidi potrebbe però causare un indebolimento del tendine. Il trattamento chirurgico viene eseguito solo dopo il fallimento del trattamento conservativo.

EVIDENZE CLINICHE

Liu et al., Ultrasound Med Biol 2012;38:727-735.

Radial extracorporeal pressure pulse therapy for the primary long bicipital tenosynovitis a prospective randomized controlled study.

LEGGI L'ABSTRACT

PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO

Numero di sedute di trattamento 3 - 5
Intervallo tra due sedute 1 settimana
Pressione dell’aria Evo Blue® 2 - 4 bar
Pressione dell’aria Power+ 1.5 - 3 bar
Impulsi 1,500 sul punto doloroso
Frequenza 8Hz - 12Hz
Applicatore 15 mm
Pressione sulla pelle Da moderata a forte

Acconsento a che E.M.S. Electro Medical Systems S.A., con sede in Ch. de la Vuarpillière 31, 1260 CH-Nyon, possa utilizzare le informazioni personali che ho inserito qui sopra. Tali informazioni saranno utilizzate per fornire i servizi richiesti di cui sopra. (selezionare una casella)

Vorrei ricevere le newsletter trimestrali da E.M.S Electro Medical Systems S.A. per email con gli aggiornamenti sui suoi prodotti medici e l'Academy Swiss DolorClast® - SDCA. Sono al corrente del fatto che i miei dati saranno utilizzati per ricevere informazioni di marketing e non saranno trasmessi a terzi. Posso revocare il mio consenso in qualsiasi momento inviando una email a info@swissdolorclastacademy.com, con effetto successivo, o facendo clic sul link unsubscribe presente in ogni email. (selezionare una casella)